E un domani, il lavoro

E un domani che sarete voi a perdere il posto e non troverete niente di umanamente accettabile perché tutti i vostri diritti sono stati cancellati in nome della retorica degli scansafatiche e della crisi… vi ritoreranno in mente le parole della ministra: “amici cari, il lavoro non è un diritto e sta a voi cercarlo, in bocca al lupo!”